DE LA CRUDEL † EP

by Collettivo Ginsberg

supported by
/
  • Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.

     €6 EUR  or more

     

  • Limited Edition Compact Disc
    Compact Disc (CD)

    Comes in shrink-wrapped lacing pack with 3mm spine, with cover artwork by alternative Berlin artist Tim Roeloffs.

    Includes unlimited streaming of DE LA CRUDEL † EP via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.

    Sold Out

1.
2.
03:54
3.
03:16
4.
03:44

credits

released November 19, 2012

collettivo ginsberg
de la crudel † EP

1. mars’ sailors 3:15
2. sera 3:55
3. curtel 3:17
4. il presente 3:44

personnel:

alberto bazzoli - piano, organs
cristian fanti - vocals, harmonic
gabriele laghi - doublebass
eugenioprimo saragoni - drums, percussions
federico visi - guitars, synth

rønnaug tingelstad - chorus

produced by marco bertoni & collettivo ginsberg
recorded mixed and mastered by marco bertoni at dada chef studio, bologna (Italy)

lyrics & music by collettivo ginsberg
(except #3: lyrics are a free interpretation of “e curtel” by dialect poet raffaello baldini)

cover artwork © tim roeloffs

www.collettivoginsberg.com
www.seamount.co.uk

© 2012 Collettivo Ginsberg all rights reserved

tags

license

all rights reserved

about

Collettivo Ginsberg Italy

Welcome to Collettivo Ginsberg's daring cut-up world, inspired by collage art and raw, visceral sounds.

contact / help

Contact Collettivo Ginsberg

Streaming and
Download help

Shipping and returns

Redeem code

Track Name: Mars' Sailors
Guide this new nippled
generation
on a space ship
to mars’ next universe.
Track Name: Sera
Sera che ti fai e ti disfi nella sera.
Questo fumo sale bruciandomi le dita,
così nella luce serena dell'alba mi accorgo che
qualcosa s'è mosso al centro dell'universo.

Il nostro piccolo amore è una fiamma lunga anni.
Il nostro futile amore è una forma innocente.
Ricordo notti gravi come stragi e altre che
leggere come sogni passano rapide.

Sera che ti fai e ti disfi nella sera.
Ora che non ci sei resta il silenzio dell'assenza.
Così gli occhi tuoi mi rubano la luce per risplendere nei miei
e si nutron d'incoscienza e coraggio pregando di non chiudersi mai.

Una sera come tante. Una sera nuovamente.
Noi qui per quanto ancora, chissà cosa pensa la gente.
Track Name: Curtel
Mo cs'èll che ta m'é port? s'u n tàia gnént.
E nu stam da guardé, vamn a tò un èlt.
Ta l'è trov? dam aquí, dai, ch'us fa nota.
Ch'u t végna un azidént, l'è pézz ch' nè préima,
quèst l'è ènca ruznéid. Dài, ch'a vagh mè.
Tén aquè, ta n si bòn? t'é al mèni ad mérda?
ciàpal par agli urècci e ténal férum
ch'e' squézza e' sangh in zéir e e' spòrca tòtt.
Track Name: Il Presente
De la crudel morte del Cristo ogn'uom pianga amaramente.

Quando Juderi Cristo pigliaron,
d'ogne parte lo circumdaron,
le sue mane strecto legaro,
como ladro villanamente.

De la crudel morte del Cristo ogn'uom pianga amaramente.

il passato è un fuoco che brucia i pensieri,
il presente è un'aratro che scava in fretta dentro i cuori.
il presente è la neve che non cede il passo al fiore
è il fondo secco di questo cazzo di fiume.
il presente accade al limite del sonno
quando la luce è la stessa della cosa sognata.

De la crudel morte del Cristo ogn'uom pianga amaramente.

Il presente è una duna grigia e alta, una spiaggia di polvere, un povero bagnante
in attesa d'una calda onda tra pezzi di latta, ruggine, sterco umano.
il presente è un languido sguardo sui tetti nuvolosi mentre la città
sconsolata si nutre dello schiacciante fetore del cielo nuvoloso
come un'avvoltoio d'una magra preda.
Sono il difetto del tuo gran diamante.

De la crudel morte del Cristo ogn'uom pianga.